“Si può fare”: il cinema accessibile a non vedenti e non udenti sbarca il 25 novembre ad Handimatica 2010.

Giovedì 25 novembre, alla mostra delle tecnologie per la disabilità di Bologna, la proiezione accessibile della commedia “Si può fare” con sottotitoli e audiodescrizione.
 
L’appuntamento è per la sera del 25 novembre. La location è il teatro di posa della struttura che ospita Handimatica 2010, in gestione al Consorzio Digicittà di Bologna. Per la prima volta l’appuntamento biennale con le novità del settore delle tecnologie ICT per le persone con disabilità ospiterà una proiezione totalmente accessibile a non vedenti e non udenti.
Promotrice del progetto è l’associazione CulturAbile onlus che, con il supporto di Handimatica e dei suoi partner e grazie al contributo degli sponsor, ha realizzato audio descrizione e sottotitoli per un film d’eccezione, “Si può fare” (2008) di Giulio Manfredonia, con Claudio Bisio, Anita Caprioli e Giuseppe Battiston.
Per produrre audio descrizioni e sottotitoli l’associazione CulturAbile, coordinata da Saveria Arma e Silvia De Pasquale, che si sono occupate della stesura dei testi, hanno affidato la registrazione e la parte tecnica a risorse qualificate e professionali, la EVM Service di Marco Stefani e Carla Lugli, già voce ufficiale del Festival del Cinema di Venezia.
Attraverso l’audiodescrizione, la voce narrante descriverà costumi, ambientazioni, caratteristiche fisiche e tutti gli elementi che solitamente possono essere percepiti solo attraverso la vista, inserendosi nelle pause tra le battute dialogiche e non. Contemporaneamente, sullo schermo scorreranno i sottotitoli per non udenti, realizzati con competenza specifica.
Un evento che vuole richiamare l’attenzione sulla necessità che i prodotti audiovisivi e, più in generale culturali, siano accessibili anche a persone con disabilità sensoriali, nella speranza che l’accessibilità possa essere presto la prassi e non l’eccezione.
La serata inizia con un momento di intrattenimento, alle 19,30, poi si vedrà insieme il film. Al termine della proiezione il bakstage della preparazione del film con protagonisti Saveria Arma, Silvia De Pasquale (CulturAbile Onlus) e Marco Stefani (EVM Service), ossia “C’era una volta il testo …”; il commento particolare del Prof. Angelo Errani dell’Università di Bologna ed infine un ospite speciale e a sorpresa, che non vi sveliamo adesso. L’appuntamento è a Bologna per Handimatica 2010!
 
Per maggiori informazioni sull’evento:
 
Per informazioni e per il programma di Handimatica:
Fondazione Asphi Onlus, tel. 051 277823 – 825, e-mail handimatica@asphi.it, sito www.handimatica.com
 
HANDImatica è organizzata dalla Fondazione Asphi Onlus (Avviamento e sviluppo di progetti per ridurre l’handicap mediante l’informatica) sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica e con i patrocini di Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari opportunità, Ministero per la Pubblica amministrazione e l’innovazione, Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Ministero della Gioventù, Italia Lavoro, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Bologna, Comune di Bologna, Ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna e Segretariato sociale Rai.In collaborazione con: Aifi (Associazione italiana fisioterapisti), Aiorao (Associazione italiana ortottisti assistenti di oftalmologia), Aito (Associazione italiana dei terapisti occupazionali) e Fli (Federazione logopedisti italiani).
Supervisione scientifica: Università degli Studi di Bologna – Facoltà di Scienze della formazione
Share

Lascia un Commento